icona email  info@catiaformentini.it      icona tel 340 9812922

Labradorite

La Labradorite è un silicato di sodio, calcio e alluminio, famiglia dei feldspati, scoperta nel 1770 in Labrador. La classe minerali dei silicati (=derivati dell’acido silicico) si suddivide in otto gruppi che differiscono per la struttura cristallina. In particolare, la labradorite appartiene ai tectosilicati, aventi struttura tridimensionale piuttosto complessa. Da un punto di vista terapeutico, i tectosilicati agiscono come filtri, che fanno passare determinate cose e impediscono il passaggio di altre. I minerali di questo gruppo posseggono la proprietà sia di assorbire che di riflettere la luce. Il loro effetto sul soggetto è di modificare le sue facoltà percettive. Il modo in cui egli filtra ed interpreta gli stimoli esterni cambia, così come cambiano i suoi criteri di valutazione. Egli osserva il mondo ‘con occhi nuovi’ ed impara ad adottare punti di vista che prima gli erano sconosciuti. I tectosilicati favoriscono, pertanto, l’ampliamento degli orizzonti mentali dell’individuo.

Caratteristica di questo minerale è il magnifico gioco di luci, la labradorescenza, che presenta su un fondo scuro opaco. Queste iridescenze sono state paragonate agli occhi delle penne del pavone e a quelli delle penne del collo del piccione. Presenta anche una somiglianza con le ali delle farfalle tropicali del Brasile.

La labradorite “uccide le illusioni”, permettendo di mettere in luce i nostri veri scopi e intenzioni. Osservare le sue lamine colorate sviluppa il sesto senso, l’intuizione e la chiaroveggenza. La labradorite calma tensioni e ansietà e aiuta ad affrontare situazioni critiche nell’ambiente di lavoro. A questa pietra si attribuisce il potere di aumentare fascino e seduzione, ottima per discorsi da tenere in pubblico.  Indossare o portare una labradorite aiuta i propri poteri magici innati a venire in superficie.

Una leggenda degli esquimesi Inuit narra che la labradorite è la pietra delle Luci del Nord e dell’Aurora boreale e per questo brilla eternamente.

Vocazione: V° e VI° chakra (rispettivamente gola e “terzo occhio”).

 

23184255 s